VIRUS 2 FEBBRAIO 2020

Posted by

02 FEB 2020 — NUOVO OSPEDALE GIA’ PRONTO — Sembrava un’impresa impossibile e invece il nuovo ospedale di Wuhan, messo in cantiere per fronteggiare l’emergenza del coronavirus, è stato completato. È quanto annunciano le autorità cinesi. La struttura è stata consegnata ai medici militari cinesi che stanno fronteggiando l’epidemia. La struttura, completata a tempi record, è la prima delle due che erano state ideate nella città da cui è stato individuato il primo focolaio e che conta 11 milioni di abitanti. L’ospedale, individuato con il nome di Huoshenshan, è attrezzato per assistere circa mille pazienti; il suo «gemello» , il Lieshenshan, sarà invece a disposizione a partire dal 6 febbraio.

02 FEB 2020 — I SINTOMI — Febbre, tosse, respiro affannato: sono questi i principali sintomi causati dal coronavirus 2019-nCoV. Come gli altri virus della grande famiglia cui appartiene, quella dei coronavirus, anche questo colpisce le vie respiratorie e le principali difese sono quindi le stesse che valgono per altre malattie respiratorie infettive, come è avvenuto in passato, per esempio per la Sars comparsa nel 2002-2003 e per la pandemia di influenza del 2009, e come avviene ogni anno quando circolano i virus responsabili dell’influenza stagionale. Tutto l’articolo sui sintomi cliccando qui

— Coronavirus,  Speranza: “Allo Spallanzani isolato il virus” “Aver isolato il virus significa molte opportunità di poterlo studiare, capire e verificare meglio cosa si può fare per bloccare la diffusione” ha detto il ministro della Salute. L’Italia è il primo Paese in Europa ad essere riuscito a isolarlo. Il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani, Ippolito: “Si aprono spazi per cure” –  (Uno dei primi e non il primo come sbandierato da tutte le parte)

— E’ stato completato e consegnato ai medici militari cinesi il primo dei due nuovi ospedali di Wuhan specializzati nel trattamento dei pazienti affetti da coronavirus, i cui lavori di costruzione erano cominciati settimana scorsa. Lo riferiscono i media cinesi, che hanno diffuso le prime immagini della struttura completata. Nell’ospedale Huoshenshan lavoreranno 1.400 medici militari, e la struttura inizierà a ricevere i pazienti a partire da domani. Un altro nuovo ospedale per la cura degli infettati da coronavirus, il Leishenshan, si prevede pronto già entro il 6 febbraio prossimo.

— Un malato contagiato dal coronavirus si è suicidato a Wuhan, impiccandosi a un cavalcavia. Lo riferisce France24, precisando che l’uomo non sarebbe stato accolto in un ospedale e avrebbe deciso l’estremo gesto per non tornare a casa e contagiare la famiglia.

— Arriveranno in Italia dalla Cina domani lunedì 3 febbraio e verranno trasferiti all’interno della zona militare per un periodo di osservazione. Questo luogo è stato individuato dal Comitato operativo convocato nella sede del Dipartimento della Protezione Civile. Centro olimpico della città militare della Cecchignola, Roma: è qui che lunedì 3 febbraio verranno trasferiti i 67 italiani che rientreranno da Wuhan per essere tenuti sotto osservazione, in quarantena, a causa dell’emergenza coronavirus

— “Abbiamo isolato il virus“, ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza durante una conferenza stampa allo Spallanzani. “Aver isolato il virus significa molte opportunita’ di poterlo studiare, capire e verificare meglio cosa si puo’ fare per bloccare la diffusione. Sara’ messo a disposizione di tutta la comunita’ internazionale. Ora sara’ piu’ facile trattarlo”. “Ora i dati saranno a disposizione della comunita’ internazionale. Si aprono spazi per nuovi test di diagnosi e vaccini. l’Italia diventa interlocutore di riferimento per questa ricerca”, ha detto ancora il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani Giuspeppe Ippolito nel corso di una conferenza stampa.

—  Il numero di infezioni nell’epidemia di coronavirus in Cina ha superato quota 14.300 a livello nazionale con 2.590 nuovi casi confermati: lo ha detto la Commissione nazionale per la salute. Nel suo aggiornamento quotidiano, la commissione ha dichiarato che ci sono stati 45 nuovi decessi per il virus – tutti nella provincia di Hubei, la più colpita, portando il bilancio nazionale a 304.

 Il Miur ha diramato una circolare con le indicazioni del ministero della Salute dopo la richiesta dei presidi sugli studenti che erano stati recentemente in Cina e che potranno tranquillamente andare a scuola se non hanno sintomi.

— “In questo momento l’importante è riuscire a contenere il contagio del Coronavirus ed evitare al massimo di alimentare panico e allarmismo. Giovedì saranno convocati al Mibact i rappresentanti delle varie categorie del settore turistico per fare il punto sulla situazione e capire come affrontare questa fase di emergenza

— Rimpatri da e per la Cina a partire da lunedì, protocolli di controllo negli aeroporti estesi anche ai voli in transito. Prevenzione anche sulle navi nei porti italiani: i medici potranno salire a bordo e fare analisi. Sono le prime misure prese dal Commissario Borrelli per far fronte all’emergenza coronavirus.

—  Restano discrete le condizioni di salute della coppia di cinesi positiva al coronavirus e attualmente ricoverata all’ospedale Spallanzani di Roma. Lo comunica il nuovo bollettino medico, sottolineando che la donna, 65 anni, ha accusato “nausea e vomito”, mentre l’uomo, 66 anni, presenta “un quadro di polmonite interstizio alveolare bilaterale” e “febbre associata a tosse e astenia”. Confermata anche la negatività al test da parte dell’operaio romeno che lavora nell’hotel di Roma dove alloggiavano i due cinesi. Al momento all’Ospedale Spallanzani di Roma sono ricoverati “13 pazienti provenienti da zone della Cina interessate dall’epidemia e tutti loro sono stati sottoposti al test per la ricerca del nuovo coronavirus, tutt’ora in corso”

— È psicosi anche nei confronti degli animali in Cina a causa dell’epidemia di coronavirus. A Wuhan, alcuni quartieri hanno vietato ai residenti di portare fuori i loro cani e gatti, temendone l’uccisione. A Shanghai, un’area residenziale ha disposto il divieto di dare da mangiare agli animali randagi al fine di “rafforzare il controllo e la prevenzione dell’epidemia”. I mercati di animali domestici di Anshan, nel Liaoning, sono stati chiusi in via temporanea. In diversi casi la polizia ha avuto istruzioni di reagire “immediatamente” in caso di padroni a spasso con i cani. Mentre le autorità hanno vietato di far volare i piccioni, spesso allevati in casa. La caccia agli animali domestici ha avuto un’ impennata da mercoledì, da quando Li Lanjuan, un’esperta (??) della Commissione sanitaria (Nhc), ha detto, ospite di un programma della tv statale Cctv, che chi ha gli animali domestici in casa deve avere un’attenzione aggiuntiva perché il contagio del coronavirus di Wuhan può facilmente “avvenire tra mammiferi. In questa stagione di epidemia, i proprietari di animali domestici devono rafforzare il controllo su di loro”. Ha spiegato poi che il mancato rispetto delle regole avrebbe potuto minare gli sforzi nazionali per frenare e abbattere il contagio. “Se i tuoi cani corrono fuori e vengono a contatto con l’epidemia o le persone infette dal virus, anche i tuoi animali domestici devono essere messi in quarantena. Perché l’epidemia si diffonde tra i mammiferi, (ma che dice??) quindi dovremmo prendere precauzioni anche contro altri mammiferi”  “Questa signora non è da quarantena è da manicomio”

Hits: 28