COVID 19 — 7 FEBBRAIO 2020

Posted by

07 FEB 2020 — RESTA CHIUSO LO SPAZIO AEREO – I voli tra Italia e Cina resteranno chiusi così come previsto dall’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Roberto Speranza, il 31 gennaio 2020 e si continuerà a lavorare per implementare le misure già attivate nelle ultime settimane. Lo ha confermato la task force sul coronavirus riunitasi questa mattina al ministero dopo che in mattinata la portavoce del ministero degli Esteri cinese aveva riferito di una apertura dell’Italia sui collegamenti dopo l’incontro tra il vice ministro Qin Gang e l’ambasciatore italiano Luca Ferrari.

07 FEB 2020 — Un caso in Corea Una donna è stata la prima persona in Corea del Nord a risultare positiva al coronavirus: lo riporta il quotidiano sudcoreano JoongAng Ilbo, citando una fonte anonima del Nord, secondo cui la donna avrebbe accusato i sintomi a Pyongyang al rientro da un viaggio in Cina. I media nordcoreani non hanno confermato alcun caso finora, ma hanno dato conto del rafforzamento delle misure di prevenzione e della massima allerta lanciata dalle autorità, sfociata anche nella chiusura della frontiera con la Cina. –

07 FEB 2020 — Laviamoci le mani “Ci vorrà del tempo per sviluppare vaccini e terapie” efficaci contro il coronavirus. E’ l’avvertimento lanciato durante il briefing quitidiano a Ginevra dal direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus, il quale ha esortato, “nel frattempo”, a rispettare le “semplici” norme generali di igiene personale, come “lavarsi le mani regolarmente” e “coprire il naso e la bocca quando si tossisce o si starnutisce”.

07 FEB 2020 — Mascherine esaurite In tutto il mondo si stanno esaurendo le mascherine e gli altri strumenti di protezione dall’epidemia di coronavirus. L’allarme è stato lanciato dal direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. “Il mondo deve fare fronte ad una carenza cronica di equipaggiamento per la protezione personale”, ha spiegato da Ginevra. – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/coronavirus-virus-cina-spallanzani-italia-vaccino-oms-448a7ab1-2e2b-4648-898a-575f437597e2.html

07 FEB 2020 — LA NAVE AL LARGO DEL GIAPPONE – Salgono a 61 i casi di positività al coronavirus registrati sulla nave da crociera Diamond Princess della Carnival Japan nella baia di Yokohama, in quarantena al largo del Giappone. Lo rendono noto i media locali. A bordo della nave ci sono anche 35 italiani di cui 25 membri dell’equipaggio, compreso il comandante. Ieri la Farnesina ha precisato che non c’erano italiani tra i primi 20 trovati positivi. Stanno “tutti bene” i 35 italiani, di cui 25 membri dell’equipaggio, incluso il comandante, a bordo della Diamond Princess

07 FEB 2020 —  Riparte intanto la quarantena per i 55 italiani rientrati da Wuhan che si trovano alla Cecchignola. Stando a quanto si è appreso, la decisione è stata presa in seguito alla conferma che uno degli italiani, il ricercatore reggiano, è risultato positivo al virus 2019-nCoV. La nuova sorveglianza sanitaria riparte per 14 giorni a cominciare da ieri. La proposta è quella di dimettere gli italiani sotto osservazione alla Cecchignola dopo due test di controllo faringei negativi, ha detto il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani, Giuseppe Ippolito, in conferenza stampa.

07 FEB 2020 — LA COPPIA CINESE RICOVERATA ALLO SPALLANZANI – “I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan, positivi al test del nuovo coronavirus, sono tuttora nella terapia intensiva del nostro Istituto”. E’ quanto emerge dal nuovo bollettino medico dello Spallanzani. “Le loro condizioni cliniche sono ancora invariate, con parametri emodinamici stabili – prosegue l’ospedale -. Sono attualmente in trattamento antivirale con il farmaco remdesivir. La prognosi è tuttora riservata”.

07 FEB 2020 — L’ITALIANO CONTAGIATO – “E’ in buone condizioni generali” il paziente italiano risultato positivo al virus. Lo si apprende dal bollettino medico dello Spallanzani. “Presenta lieve febbricola e lieve iperemia congiuntivale – prosegue lo Spallanzani – Il quadro clinico e quello radiologico polmonare sono negativi. Il paziente inizierà in giornata la terapia antivirale”. Negativi i test con tampone faringeo per la rilevazione del coronavirus effettuati finora sugli italiani che si trovano alla Cecchignola dopo essere rientrati da Wuhan, test che verranno ripetuti. Solo uno degli italiani è risultato ieri positivo. Secondo quanto si apprende, i test verranno ripetuti con cadenza regolare per tutto il periodo in cui i connazionali saranno in isolamento e sotto osservazione alla Cecchignola.

Hits: 29